giornata contro violenza sulle donne agenzia matrimoniale

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Oggi 25 novembre celebriamo la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

In occasione di questa giornata mondiale contro la violenza sulle donne, vorrei dare alcuni numeri riguardanti il mio paese di origine, l’Ucraina, e di cosa si è fatto per migliorare una condizione culturale e legislativa sicuramente più arretrata di quella delle democrazie occidentali. 

I numeri in Ucraina

In Ucraina la violenza domestica colpisce circa 2 milioni di donne e meno di un terzo tra loro ha il coraggio di denunciare. Una donna su cinque tra i 15 e i 49 anni in Ucraina è stata vittima di violenza fisica o sessuale durante la sua vita, ma le denunce coprono solo il 30% di queste. In un rapporto sulla violenza domestica negli stati dell’ex URSS, Aleksandra Hrycak spiega come l’Ucraina sia però molto diversa dagli altri paesi dell’est e come lo stato sia riuscito a gestire la violenza domestica con relativo successo. Nello scorso anno in Ucraina sono stati denunciati oltre 140.000 casi di violenza domestica. Di questi, sono stati certificati circa 16.000 ordini restrittivi e quasi 73000 persone sono state iscritte nel registro degli indagati e ritenuti indiziati di tali reati.

agenzia matrimoniale giornata mondiale violenza sulle donne
Risvolti penali delle violenze domestiche

All’inizio del 2019 sono state introdotte delle modifiche al Codice penale, secondo le quali la violenza domestica è diventata un crimine a tutti gli effetti. Da quel momento è stato possibile finalmente sanzionare i colpevoli e infliggere pene vere e proprie, che prima si limitavano a sanzioni amministrative. Nonostante il miglioramento legislativo, purtroppo mancano i mezzi per fornire aiuto materiale alle vittime di violenza. Basti pensare che nella regione di Kiev c’è una sola casa di accoglienza per donne vittime di violenza, creata per ospitare appena 10 persone.

Quanto conta il retaggio culturale sovietico?

E’ innegabile che il pensiero e la cultura ereditata dalle precedenti generazioni che hanno vissuto il periodo sovietico abbiano contribuito alla sottovalutazione e giustificazione di tali temi. Il modello di aggressività maschile viene ammesso e tramandato di generazione in generazione. E’ purtroppo noto il proverbio russo secondo il quale: “se ti ama ti picchia”

giornata contro la violenza sulle donne
Il pensiero cristiano ortodosso

Non è un caso che il patriarca Kirill di Mosca abbia dichiarato che il concetto di violenza domestica sia stato preso in prestito dall’estero, e che è necessario proteggere la famiglia e condannare qualsiasi intrusione dall’esterno che possa causare conseguenze negative. Il compito della Chiesa è quello di rafforzare l’amore e che non esiste amore senza sacrificio. Kirill ha anche aggiunto in una intervista che la violenza domestica non esiste, perché in una famiglia le persone si donano l’uno all’altra e vivono secondo interessi reciproci, conseguentemente “ogni violenza è impossibile”

La recente guerriglia nel Donbass

Le cose purtroppo sono peggiorate durante il conflitto russo-ucraino nel Donbass. La crisi umanitaria conseguente ha portato a 1.7 milioni di persone sfollate, di cui due terzi donne. Le donne sfollate vivono ogni sorta di umiliazioni, intimidazioni, ricatti e minacce fisiche e verbali e sono facili obiettivi di violenze sessuali e stupri da parte dei soldati. Uno studio delle Nazioni Unite fatto nel 2017 sulle donne, ha confermato che nelle regioni colpite dalla guerra esiste una indubbia maggiore vulnerabilità a varie forme di violenza: sessuale, psicologica ed economica. Il numero di violenze tra le donne sfollate risulta essere il triplo di quello di violenze che si registrano nel resto del paese. Le denunce di queste donne rivelano una costante: i violentatori sono quasi sempre sconosciuti e spesso in gruppi di più individui, soprattutto nelle zone di controllo alla linea di confine, dove il rischio di violenza aumenta e spesso il crimine passa in secondo piano rispetto alla gravità delle azioni di guerra. I conflitti inoltre di solito rafforzano i ruoli di genere più conservatori, favorendo il ritorno a modelli marcatamente maschilisti e patriarcali.

Seguici e condividi:

femminicidio, giornata internazionale contro violenza sulle donne, no alla violenza sulle donne

Agenzia Matrimoniale You & Meet
di Roksolana Kopaigora
Partita IVA: 09207140964
Codice REA MI-2075724

SEDE OPERATIVA ITALIANA

Via Calori, 13
Locate di Triulzi Milano, Italia
Telefono: (+39) 389 8532140
(anche whatsapp)
Skype: you.and.meet
Email: info@youandmeet.it

FILIALE UCRAINA

St.Serova, 9
Dnipropetrovsk, UKR
Telefono: (+38)0932097930
(+38)0995562240
(+38)0974212074
Email: youandmeet@yandex.ru

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL