agenzia matrimoniale per single

Perché donne ucraine e russe vogliono sposare uomini italiani ?

Insito nella cultura e nella mentalità dei popoli di lingua russa (Federazione Russa, Ucraina e tutti gli altri paesi dell’ex URSS) c’è la convinzione assoluta che una donna possa raggiungere la propria felicità solo nella famiglia, possibilmente mettendo al mondo e allevando figli. Carriera lavorativa o pulsioni personali passano in secondo piano rispetto alla cura del proprio uomo e della propria prole.

Le donne single, soprattutto dopo i 26-27 anni, iniziano a subire il peso delle continue pressioni provenienti dai loro ambiti familiari, da colleghi e amici,  di trovarsi presto un marito, quasi fosse una colpa da espiare quella di non averlo ancora trovato, o quantomeno una sconfitta personale.

Il loro mondo culturale e sociale, prettamente maschilista, prevede appunto che in generale le donne debbano occuparsi della famiglia e dei figli, dopo aver trovato un marito, mentre lui dovrà farlo soltanto dal punto di vista economico (quindi lavorando o possedendo beni sufficienti a prendersi cura di tutti). Il fatto poi che una donna sia intelligente, ambiziosa, curiosa, colta e abbia una buona posizione lavorativa, agli occhi di quel particolare contesto sociale, passerà tutto in secondo piano, dato che lei, senza un marito, varrà comunque poco come persona e non verrà mai realmente apprezzata. Di conseguenza non si sentirà mai felice.

Si potrebbe pertanto credere che in un mondo così socialmente e culturalmente repressivo nei confronti delle donne, queste sognino di sposarsi con uomini occidentali appunto per emigrare in paesi dove la parità sessuale possa dare loro quelle soddisfazioni e quella realizzazione di sè stesse che in Russia o Ucraina non potrebbero mai ottenere. Ma in realtà non è proprio così. Il carattere “maschilista” del loro paese permea tutta la popolazione, incluso il genere femminile. Ecco quindi che la loro ambizione principale rimane comunque quella di realizzarsi come “mogli”, come donne che si occuperanno della famiglia e dei figli trovando un marito che possa garantire a loro questa possibilità.

La verità, insomma, non è quella raccontata dal luogo comune occidentale, secondo il quale le donne dell’Est cercano uomini occidentali per fuggire dal loro paese e dalla povertà per ottenere con l’inganno di un finto amore condizioni di vita più favorevoli. Moltissime di loro, quasi tutte, si sposano con compaesani, spesso giovanissime. Coloro che invece non lo fanno e si ritrovano ancora single a 30 anni, avranno poche chance di trovare uomini single ed economicamente stabili, tenuto conto delle situazioni demografiche dei paesi ex URSS, nei quali tra l’altro, grossi problemi legati all’alcolismo, alla scarsa cura della salute e delle norme di sicurezza sia sul lavoro che nelle strade, fanno si che i decessi dei maschi adulti siano nettamente superiori a quelli delle donne, riducendo la proporzione uomini/donne in maniera molto drastica rispetto al mondo occidentale. 

Quanto è importante il matrimonio per le donne russe e ucraine ?

Umanamente parlando, l’importanza del matrimonio per le donne dell’Est è esattamente come per una qualsiasi donna europea o italiana. Amare ed essere amata dal proprio uomo, e con lui crescere ed educare i propri figli, supportandosi a vicenda in ogni situazione che la vita mette di fronte è desiderio di qualsiasi donna al mondo. Un pò diverso invece il discorso se vogliamo ampliarlo allo schema sociale di nazioni come Russia e Ucraina. Come detto sopra, da loro vige ancora la mentalità tipica dell’Italia contadina dei primi del Novecento, secondo la quale ogni donna può realizzarsi ed essere felice soltanto “maritandosi”. Ecco quindi che le giovani donne subiscono, come detto, una sorta di obbligo morale e sociale di trovare un marito, per non essere giudicate come persone in difetto e da biasimare.

Quindi tutte le donne dell’est accettano di sposare un uomo occidentale a tutti i costi?

In realtà non è affatto così. Sebbene le condizioni di vita, l’organizzazione sociale e politica delle democrazie occidentali (Italia inclusa), la media degli stipendi e del livello di benessere, siano da noi notevolmente migliori che in Russia e Ucraina, e queste cose indubbiamente rendano appetibile un trasferimento di molte di loro, rimane comunque fondamentale la parte affettiva ed emotiva che deve necessariamente instaurarsi tra i due partner. 

Il tradizionale corteggiamento e innamoramento sono processi naturali imprescindibili per un uomo occidentale che desideri trovare la propria anima gemella in paesi dell’est europa.

Perchè allora si pensa che sia facile fidanzarsi con donne dell’est ?

Indiscutibilmente l’uomo occidentale (e quindi anche italiano) si troverà avvantaggiato in questo, per lui sarà più facile ben figurare agli occhi di una donna il cui sogno è di creare una famiglia unita e poter crescere figli in un ambito sociale ed economico stabile, nel quale tra l’altro le violenze domestiche (specie sulle donne) sono notevolmente inferiori rispetto per esempio alla Russia, dove la legge preferisce tenersi alla larga da “questioni” che considera soltanto circoscritte all’ambito familiare. Non va poi dimenticato il livello economico e di remunerazione sia lavorativa che pensionistica in occidente, pari a 4 o 5 volte quella dei paesi dell’est.

Non bisogna tuttavia cadere nello stereotipo tutto italiano di credere che molte di queste ragazze siano disponibili a trasferirsi a vivere all’estero a convivere e sposare uomini “ricchi” anche molto più vecchi di loro oppure solo per ottenere la “cittadinanza”. Prima di tutto, come spiegato sopra, non è affatto questo il loro percorso di vita per sentirsi realizzate. Poi sarebbe anche abbastanza illogico per una ragazza che volesse arricchirsi personalmente, sprecare mesi o anni tentando di ingannare un uomo dal quale non potrà mai ottenere nè la cittadinanza italiana (servono almeno 5 o 6 anni di matrimonio per ottenerla) nè lasciti o alimenti in caso di separazione giudiziale. Certo, esistono casi di inganni ai danni di persone molto anziane che magari decidono di lasciare in eredità qualcosa alla propria badante o neo moglie giovanissima, ma si tratta di casi veramente sporadici, che valgono per donne dell’est europa così come sudamericane o asiatiche. Molto più logico, nel caso di una bella ragazza con pochi scrupoli e interessata solo al denaro, lavorare come “escort” o “accompagnatrice”, ottenendo subito e senza troppi impicci i soldi che sogna. 

In conclusione si può affermare con certezza che i motivi che portano molte ragazze e donne dell’est a considerare molto positivamente di essere corteggiate da un uomo occidentale o italiano, sono assolutamente normali e di buon senso, spinti da un sano e sincero desiderio: essere amate e poter crescere ed educare i propri figli nel modo migliore che ogni donna e madre sogna fin da adolescente, sia essa Russa, Ucraina che di ogni altra parte del mondo.

Seguici e condividi:

agenzie matrimoniali, Ragazze russe, ragazze ucraine

Agenzia Matrimoniale You & Meet
di Roksolana Kopaigora
Partita IVA: 09207140964
Codice REA MI-2075724

SEDE OPERATIVA ITALIANA

Via Calori, 13
Locate di Triulzi Milano, Italia
Telefono: (+39) 389 8532140
(anche whatsapp)
Skype: you.and.meet
Email: info@youandmeet.it

FILIALE UCRAINA

St.Serova, 9
Dnipropetrovsk, UKR
Telefono: (+38)0932097930
(+38)0995562240
(+38)0974212074
Email: youandmeet@yandex.ru


WhatsApp chat